Home Attualità Il progetto dei Dejavu: usare la musica come strumento di solidarietà

Il progetto dei Dejavu: usare la musica come strumento di solidarietà

116
0

Fare del bene attraverso la musica è questo ciò che i Dejavu hanno in mente

E’ sempre stato questo lo scopo del gruppo musicale Dejavu, composto da Salvatore Chiarella, Giovanni Posella, Luca Migliazza e Luca Chiarella, tutti con un background musicale che spazia dal grunge al rock, dal dark al folk. Da più di 20 anni insieme per raccontare attraverso le loro canzoni sogni, emozioni, storie già vissute o immaginate. Dopo la pubblicazione di due album, Apparente e Improvviso,un terzo in lavorazione e tante iniziative benefiche, i due fondatori della band Salvatore e Giovanni, di Borgia nel catanzarese, sono pronti con un nuovo progetto: “Salva & Giò in salotto”.

L’idea

Stiamo cercando di entrare nelle case delle famiglie – spiega il frontman del gruppo –  arriviamo intorno alle 19.00, ceniamo con loro, se vogliono cuciniamo pure e poi spazio alla musica. Per una serata si spegne la tv e si ascolta tanta buona musica, partendo dalle nostre canzoni fino ai classici della musica italiana e interazione. E’ previsto un contributo economico che, al di là delle spese, sarà devoluto ai reparti di oncologia pediatrica o alle famiglie bisognose. Da circa due anni collaboriamo con l’associazione Officine Buone del nostro amico catanzarese Ugo Vivone. Con lui e gli altri volontari andiamo nei reparti di oncologia pediatrica portando per qualche ora un po’ di spensieratezza. L’idea è partita da lì“.

Un sogno che si realizza

«Ogni nostra idea è un piccolo sogno che si realizza – aggiunge Giovanni -. Suoniamo con tanta passione, quella che ci accomuna da sempre, abbinata alla grande voglia di fare qualcosa di buono per le persone meno fortunate». La prima ad aver accolto con entusiasmo l’idea è stata   Malilla,   una ragazza di Vibo Valentia che insieme alla sua famiglia ha aperto la porta di casa alla band che per una serata ha portato musica, allegria e divertimento. «Sono delle splendide persone – aggiunge Salvatore – ci siamo divertiti tantissimo. Speriamo di poter continuare su questa strada. Per organizzare una serata insieme a noi o semplicemente avere informazioni è possibile scrivere al nostro sito www.de-javu.net oppure sui nostri canali social».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here